AHP è una
malattia genetica
rara e debilitante

Classificazione degli 8 sottotipi di porfiria in base alle principali manifestazioni cliniche3,4

Classificazione degli 8 sottotipi di porfiria

ADP=porfiria da deficit di acido delta-aminolevulinico deidratasi; AIP=porfiria acuta intermittente; ALA=acido aminolevulinico; CEP=porfiria eritropoietica congenita; EPP=acido aminolevulinico; HCP=coproporfiria ereditaria; PBG=porfobilinogeno; PCT=porfiria cutanea tarda; VP=porfiria variegata; XLDPP=protoporfiria dominante legata all’X.

I sintomi della porfiria cutanea sono causati dall’aumento delle concentrazioni delle porfirine fotosensibilizzanti.

L’HCP e la VP sono associate sia a sintomi neuroviscerali acuti che a lesioni cutanee1-3

Questo è un sito dedicato alla discussione sull’AHP. Per informazioni su tutti i sottotipi di porfiria, incluse l’AHP e la porfiria cutanea, visitare il sito web dell’American Porphyria Foundation website.

Cause dell'AHP

La fisiopatologia della porfiria comprende 8 disturbi metabolici genetici della via di biosintesi dell’eme. L’AHP, un sottotipo di porfiria, spesso si manifesta con un’esacerbazione acuta improvvisa che necessita del ricovero ed è scatenata dall’eccesso di ALA e PBG.2-5

L’AHP è causata da difetti enzimatici che determinano un accumulo nel fegato degli intermedi neurotossici acido aminolevulinico (ALA) e porfobilinogeno (PBG)

L’AHP è causata da difetti enzimatici che determinano un accumulo nel fegato degli intermedi neurotossici acido aminolevulinico (ALA) e porfobilinogeno (PBG). L’aumento dell’espressione dell’ALAS1 (acido aminolevulinico sintasi 1) è il meccanismo fisiopatologico centrale alla base dell’AHP che determina l’accumulo degli intermedi neurotossici. L’ALA e il PBG, quindi, entrano nel sistema circolatorio e si ritiene causino danni neurologici, con conseguente disfunzione del sistema nervoso autonomo, centrale e periferico. La disfunzione di questi sistemi può suscitare nei pazienti dolore addominale grave diffuso accompagnato da uno o più dei seguenti sintomi: ansia, confusione, nausea, vomito e dolore o debolezza degli arti. Può causare neuropatie irreversibili e complicanze a lungo termine quali danno renale e carcinoma epatocellulare. Il PBG elevato è importante perché è un marker diagnostico altamente specifico. Si ritiene che l’ALA sia la principale neurotossina responsabile delle esacerbazioni acute, dei sintomi tra un’esacerbazione e l’altra e della neuropatia prolungata o potenzialmente permanente nell’AHP. Le esacerbazioni acute, solitamente, durano da 3 a 7 giorni, ma il tempo di recupero può essere prolungato e lasciare sintomi cronici residui.1-9

L’eccesso di ALA/PBG causa i sintomi dell’AHP

AHP comprende 4 sottotipi

Esistono 4 sottotipi di AHP, che derivano dal mancato funzionamento di differenti enzimi nella via di biosintesi dell’eme nel fegato. Circa l’80% dei casi è rappresentato dalla porfiria acuta intermittente (AIP), seguita dalla porfiria variegata (VP), dalla coproporfiria ereditaria (HCP) e dalla rarissima forma di porfiria da deficit di ALA deidratasi (ADP). La prevalenza dell’AIP potrebbe essere sottostimata poiché i dati si riferiscono esclusivamente ai pazienti con malattia sintomatica e non tengono conto di quelli con mutazione dell’enzima.2,4,8,10,11

Prevalenza dei sottotipi di AHP

*Prevalenza dei sottotipi di AHP

Epidemiologia dell'AHP

L’AHP colpisce persone di ogni razza, ma la massima prevalenza si evidenzia tra i soggetti caucasici. La maggior parte dei casi riguarda le donne in età fertile, e la maggioranza delle esacerbazioni si manifesta tra i 15 e i 45 anni. Tuttavia, il rischio di conseguenze a lungo termine, quali il danno renale o il carcinoma epatocellulare correlati alla porfiria, permane dopo la menopausa. Alcuni pazienti hanno esacerbazioni debilitanti e persino pericolose per la vita.2-4,10-16

La maggioranza dei casi sono donne12†

La maggioranza dei casi sono donne

In uno studio su 108 pazienti.